Affidato a Bebit lo sviluppo digital di Fiorfood

22 Dicembre 2015 | Vai all’articolo originale >

fiorfood-press

Fiorfood, la nuova food experience di Coop, sceglie per il web Bebit, la digital consulting agency guidata da Roberto Botto ed Enrico Chiadò Rana. “Il nostro obiettivo è offrire agli utenti il sogno di un’esperienza enogastronomica a 360° – afferma Roberto Botto, direttore clienti di Bebit – ‘Fiorfood, cibo ed emozioni’ è un progetto innovativo che ci ha entusiasmato dal primo istante: un nuovo modello di store interpretato come luogo in cui coltivare la socialità, assistere a una conferenza o alla presentazione di un libro, fare la spesa e degustare cibi eccellenti preparati sul momento. Un contenitore che il nostro team, in collaborazione con la Community e social media manager di NovaCoop Monica Di Martino, svilupperà sul piano digital, dando vita al website e curando il lancio della comunicazione sui social network”. “Non solo cibo, ma anche approfondimento, apprendimento, sperimentazione, emozione – prosegue Enrico Chiadò Rana, direttore creativo di Bebit –. Un incarico che ci dà l’opportunità di arricchire la nostra expertise nel settore food, con un bigplayer italiano del calibro di Coop. Website e pagina social diventeranno la voce e la vetrina di uno store che si propone come centro di innovazione nel rapporto tra consumatore e consumo”. “Lo sviluppo digital farà da booster per la promozione del format Fiorfood – conclude Roberto Botto –. La strategia ideata da Bebit lavorerà per presentare agli utenti un concetto democratico e accessibile di eccellenza gastronomica, coerente con i valori del brand Coop, in grado di avvicinare il consumatore alla ristorazione di qualità e alla storia dei prodotti. Il primo punto vendita Fiorfood è nato a Torino, nel contesto suggestivo della Galleria San Federico, dove si integra con uno spazio dedicato ad una proposta qualificata di Librerie Coop.”

Bebit fa parte dello stesso Gruppo di comunicazione di Libera Brand Building e Magic Box Events.

22 Dicembre 2015 | Vai all’articolo originale >

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo.